Investire in un sito web o nei social media è diventato un MUST per ogni azienda.

Oggi però parliamo solo del tuo sito web, visto che del social ne sei già convinto considerato quanti italiani sono su Facebook.

Dicevamo che investire nel web è diventato un must perché è anche uno dei modi con cui superare difficoltà economiche o fasi di crescita col segno negativo.

E poi internet è il modo di comunicare delle nuove generazioni, non dimenticare che i tuoi clienti di domani sono i giovani di oggi.

 

Ma cosa significa effettivamente investire nel sito web?

Significa destinare una parte del budget aziendale ad un progetto, a medio lungo termine, che sarà in continua evoluzione e veicolo della comunicazione aziendale.

Per far sì che lo strumento di comunicazione diventi efficace e porti dei vantaggi all’azienda (=fatturato), serve che l’investimento digitale sia fatto con un fine ben preciso ed una strategia ben delineata.

Ecco che diventa fondamentale la cifra destinata al mantenimento del sito, all’aggiornamento, allo studio della concorrenza, alla creazione dei contenuti di valore.

Costruire un sito web è economicamente alla portata di tutte le aziende. Costruire un sito web che converte comporta un investimento ben diverso.

Scusa, un sito web che converte è un sito che porta i risultati che ti sei prefissato, che possono essere ad esempio:

  • Aumento delle vendite
  • Nuovi contatti
  • Assistenza post vendita
  • Incremento consapevolezza del marchio

 

 Il vero investimento è un sito web che converte

Il banner della pagina iniziale di Netgarden “Non hai un sito web, oppure ce l’hai ma nessuno lo sa?” è il riassunto di questo concetto.

Che senso ha avere un sito che nessuno conosce?

In uno dei post precedenti abbiamo già spiegato perché è importante essere primi nei motori di ricerca.

La situazione si fa più chiara. Farsi trovare nel web, rispondere a delle specifiche domande di un utente (probabile cliente) comporta un investimento diverso dal fare un semplice sito web.

Il sito deve essere indicizzato e posizionato su Google in modo da portare i risultati che ti sei prefisso, altrimenti non è un investimento.

Il continuo lavoro, la ricerca, l’aggiornamento, la cura dei dettagli, la creazione di contenuti professionali e di valore, la SEO: questi sono i veri investimenti che bisogna considerare quando inizi a ideare il tuo sito web.

Il sito web non deve perciò essere una vetrina che prende polvere, ma deve essere una creatura in continua crescita e in continuo apprendimento e ciò comporta un investimento maggiore rispetto a fare un sito qualsiasi.

Per raggiungere gli obbiettivi che ti sei dato devi investire in un sito web che converte, con costanza e professionalità.